Figlie di Maria Ausiliatrice Piemonte e Valle d'Aosta – Capitolo Ispettoriale 2013

Archivio per la categoria ‘Notizie’

SINTONIZZATI CON IL CG XXIII

logo-capitolo-fma_1

Iniziamo a sintonizzarci sul Capitolo Generale XXIII

LE PARTECIPANTI

Le partecipanti per la nostra ispettoria

ELIDE

Sr Elide Degiovanni 

Ispettrice dal 24 agosto 2014

_________________________________

PAOLA

Sr Paola Casalis

Delegata

_________________________________

CRISTINA

Sr Cristina Stara

Delegata (supplente di sr Elide Degiovanni)

Annunci

Oggi la salvezza!

Il sole splende su Mornese! E’ il sole dello Spirito Santo che abbiamo invocato, percepito, ascoltato in questi giorni; il sole della dedizione silenziosa e continua delle sorelle dei Mazzarelli che in cucina, in portineria, in guardaroba, in sacrestia, dietro le quinte del Capitolo hanno reso speciale questa esperienza; è il sole della preghiera, dell’Eucaristia, della liturgia che le sorelle più giovani hanno curato e riempito di bellezza; è il sole della comunione che si è respirata in questi giorni  nel gruppo, nell’assemblea, nel confronto, nell’incontro personale…

E’ il sole della nostra bella vocazione, della vita, delle nostre comunità,  che abbiamo sempre sempre sentito, nel cuore, nella mente, nei dialoghi…

E’ il sole della lode, del grazie, del Magnificat che risuona in ciascuna per l’abbondanza delle benedizioni che Dio ha voluto elargire per noi!

Anche noi, come Zaccheo, scendiamo e, pieni di gioia, accogliamo Gesù che attraverso il quotidiano entra in casa nostra!

Manuela Robazza

Immagine

LE DELEGATE ELETTE

Sono state elette

delegate al Capitolo Generale

per l’Ispettoria Piemonte e Valle d’Aosta “Maria Ausiliatrice” (IPI):

SR PAOLA CASALIS

SR ELIDE DEGIOVANNI

Immagine

SUPPLENTI:

SR CLAUDIA MARTINETTI

SR CRISTINA STARA

CONGRATULAZIONI!

Cammini, processi, proposte

Dopo una mattinata ancora intensa di confronto e dialogo, e dopo una simpatica fraternità a pranzo, abbiamo ringraziato e salutato gli amici laici. Prima di partire ci hanno invitato ad avere audacia, a credere che loro ci sono e hanno voglia di camminare accanto a noi! I lavori di gruppo del pomeriggio chiedevano di approfondire i cammini di conversione, i processi di cambiamento e le proposte.
Il clima del Capitolo è davvero magico: non perdiamo un minuto, ogni momento è prezioso per chiedere un consiglio, per condividere, per approfondire i legami.
Oggi poi è l’occasione per un pensiero speciale alle sorelle che sono in paradiso e a tutti i nostri cari che ci hanno preceduto in cielo…  Anche il tempo ha mostrato il suo volto malinconico.Abbiamo terminato la giornata con un momento di allegria animato molto bene dalle suore più giovani.
Domani sarà l’ultimo giorno di Capitolo.
Manuela Robazza
Immagine

Sfide e valori

“Siete venuti nella vostra Betlemme… La vostra assemblea ricorda l’assemblea di tutti i santi”… Con queste parole di Monsignor Micchiardi nella celebrazione Eucaristica si chiude la prima giornata di lavori. L’arrivo dei laici ha rinfrescato, ringiovanito e arricchito moltissimo l’assemblea del Capitolo. Cuore della giornata è stato lo scambio nei gruppi di lavoro, reso più significativo dalla Lectio divina e dall’ora di silenzio e di riflessione della mattina. Ciò che si respira è il bisogno di ascoltarsi reciprocamente, di ricuperare la bellezza dei valori del nostro carisma, di cercare insieme con coraggio vie audaci da percorrere con i giovani. Il pensiero corre a casa: alle nostre comunità e alle nostre famiglie: vorremmo caricarci delle cose più belle, per poter contagiare tutti: “Il nostro tempo non è più difficile di altri. è semplicemente il nostro. Lo dobbiamo amare, scoprendovi le possibilità di bene e il carico di speranza che esso racchiude” (Madre Yvonne nel messaggio al Capitolo Ispettoriale)

Manuela Robazza

Immagine

Pronti… VIA

Mornese. Fuori i colori caldi dell’autunno mitigano il freddo e l’umidità e sono esaltati ad arte dal grigio intenso del cielo. Dentro: la gioia di incontrarsi, la voglia di raccontarsi, la bellezza dello spirito di famiglia, lo stupore di una storia che è più che mai viva nelle cose e nei cuori, l’emozione di sapersi parte di un evento importante da costruire insieme, la meraviglia di una preghiera semplice e profonda, l’allegria della tavola… così è iniziato il Capitolo Ispettoriale.
Siamo qui in 128, ma le altre 748 figlie di Maria Ausiliatrice sono tutte presentissime! Domani arriveranno i laici e si entrerà nel cuore dell’esperienza. Buon lavoro a tutti! Questo è il nostro modo di partecipare alla comunione di tutti i Santi che la Chiesa ci dà l’opportunità di festeggiare solennemente.
Buona festa! … altro che “Dolcetto o scherzetto?”

Manuela Robazza

 
Immagine

ASSEMBLEA PRECAPITOLARE CON IL PROF. ZAMAGNI

Immagine

Si è svolto sabato 5 ottobre il primo momento assembleare dedicato ai 149 partecipanti al Capitolo Ispettoriale 2013, un’assemblea nella quale il prof. Stefano Zamagni, ordinario di economia Politica all’Università di Bologna, ha trattato il tema: L’attuale situazione socio-economica dell’Italia, nel contesto Europeo, aspetti e sfide per un istituto educativo. Il relatore ha toccato aspetti molto importanti per la nostra società, una società alle prese con il prcesso di globalizzazione, con gli sviluppi tecnologici della terza rivoluzione industriale, quella sempre on line, con l’individualismo liberale che vorrebbe impedire di educare; una società fatta di uomini e donne da riconciliare, affinchè venendosi incontro possano vivere le pari opportunità in favore della propria crescita  per rendere la famiglia e il mondo, più stabili e pieni di sens. Il professore ci ha offerto un dialogo piacevole e ricco di spunti di riflessione per affontare con una prospettiva in più gli argomenti del Capitolo Ispettoriale.

Continuano i lavori…

Il 20 settembre si è riunita, infatti, la Commissione, per analizzare le risposte già pervenute dalle case dell’Ispettoria, al fine di preparare lo strumento di lavoro per i giorni in cui a Mornese si celebrerà il Capitolo Ispettoriale. Ci si è inoltre confrontati sulle modalità di conduzione e sugli strumenti utili allo svolgimento delle attività capitolari, oltre che sulla predisposizione del libretto liturgico e di altri aspetti pratici. Il 24 settembre,  sarà effettuato lo spoglio per l’elezione delle delegate dell’Ispettoria dal cosiddetto “listone”, l’elenco di coloro che sono eleggibili oltre alle delegate delle case, delle Direttrici e di coloro che parteciperanno per diritto. Tutti i partecipanti al Capitolo Ispettoriale (partecipanti di diritto, delegate delle case, delegate dell’ispettoria, suore e laici invitati) si incontreranno il 5 ottobre alle ore 15 in piazza Maria Ausiliatrice 35 – Torino per un approfondimento del prof. Stefano Zamagni, ordinario di Economia Politica all’Università di Bologna. Immagine

Lavori in corso in Piemonte

Immagine

Le Figlie di Maria Ausiliatrice del Piemonte e della Valle d’Aosta hanno avviato i lavori in preparazione al Capitolo Generale XXIII che si terrà a Roma nel 2014. Le comunità stanno riflettendo sulle domande proposte. E’ stata, inoltre, nominata una commissione che preparerà lo strumento di lavoro e si occuperà di condurre le giornate del Capitolo Ispettoriale (Mornese 31 ottobre – 3 novembre 2013).

La circolare di Madre Yvonne Reungoat

Tema del Capitolo Generale XXIII

Image

Essere oggi con i giovani casa che evangelizza”, questo il tema del prossimo Capitolo generale XXIII che con la circolare N. 934 Madre Yvonne Reungoat ha ufficialmente convocato.Esso avrà inizio a Roma il 22 settembre 2014 nella Casa generalizia. Come Regolatrice del Capitolo la Madre ha designato suor Chiara Cazzuola alla quale dovranno pervenire i documenti elaborati nei Capitoli ispettoriali.

Si legge nella circolare: «Il tema si colloca nell’orizzonte della nuova evangelizzazione e nel contesto delle problematiche legate alla mancanza di fede, di relazioni, di riferimenti significativi, di un ambiente dove sentirsi a casa». In nota viene specificato che il termine casa viene assunto nel significato di un modo di essere e di essere in relazione, di un clima umano e spirituale nella fiducia, nel dialogo intergenerazionale, nell’ascolto e nell’arricchimento reciproco. È una metafora dello stile salesiano vissuto nella comunità educante aperta al territorio.

«La casa – continua la circolare – nella tradizione salesiana è ambiente di famiglia formato da FMA, giovani, laiche e laici, è clima di corresponsabilità che favorisce la crescita delle persone, potenzia la gioia, è spazio di annuncio di Gesù ed è appello vocazionale. È esperienza di comunione nello stile del Sistema preventivo, che dilata gli orizzonti della missione alle istanze della Chiesa e del territorio.

In essa è importante che i giovani si sentano felici e siano con noi protagonisti attivi, coinvolti nella missione evangelizzatrice soprattutto in mezzo agli altri giovani».

Il testo inviato a tutte le fma del mondo, per approfondire il tema capitolare, è articolato intorno ai seguenti nuclei tematici:

• La realtà ci interpella – Una casa da custodire e da costruire; Nella società in continuo cambiamento; La Chiesa presenza viva tra la gente; I giovani alla ricerca di una casa.

• L’appello alla nuova evangelizzazione – Evangelizzazione come incontro con Gesù Cristo e testimonianza di vita; L’educazione mediazione privilegiata per l’evangelizzazione.

• Casa luogo dell’incontro e dell’invio – Dio abita la nostra casa; Maria dimora vivente di Dio; La Chiesa casa di comunione aperta a tutte le genti.

• Valdocco e Mornese: sorgente profetica – Comunità radicata nel Signore Gesù; Casa dove si sperimenta la famiglia; Comunità dal respiro missionario.

• Quale casa per evangelizzare oggi? – La relazione via di educazione; L’ambiente luogo di incontro e di reciprocità; Insieme, per essere risposta alle attese profonde dei giovani.

Nella proposta di lavoro si legge: «Il processo di preparazione al Capitolo generale prende avvio dalla lettura personale attenta e approfondita della lettera di convocazione , condizione indispensabile per uno studio serio del tema e per un confronto costruttivo a livello comunitario e ispettoriale». Vengono poi proposte alcune piste di riflessione per il lavoro nelle comunità locali e ispettoriali.

I Capitoli ispettoriali si dovranno celebrare tutti entro fine novembre 2013, e far arrivare alla Regolatrice del Capitolo, per quel periodo, tutto il materiale corrispondente.